Dal 17/10/2017   al 29/10/2017
TEATRO VITTORIA
PUEBLO
con Ascanio Celestini
dal 17 al 29 ottobre 2017 al Teatro Vittorio di Roma
Seconda tappa di una trilogia inaugurata al Romaeuropa Festival nel 2015 con il debutto dello spettacolo Laika, Pueblo è la nuova produzione dell’istrionico Ascanio Celestini. L’artista, fra i più rappresentativi del teatro di narrazione, ritorna negli stessi luoghi in cui palpitava la vita della sua precedente creazione: la periferia, il bar, il supermercato, il marciapiede. Qui vive Valentina, giovane cassiera che sogna di essere regina di un reame popolato dalle storie feroci e poetiche di altrettanti personaggi disillusi e traditi dalla vita. Voci differenti si incontrano all’interno di un bar per ritrarre un universo fatto di povertà ma capace di brillare come un diamante di rara bellezza o un mondo senza dei – come quello di Laika – in cui, nonostante tutto, molti miracoli dovranno a...
Il 06/11/2017
TEATRO VITTORIA
Adesso voglio musica e basta - Amore e carne
con Pippo Delbono
6 novembre 2017 al Teatro Vittoria di Roma
Maestro indiscusso della scena teatrale contemporanea, Pippo Delbono ha costruito sin dal 1987, anno del suo debutto sulle scene, un immaginario potente capace di coniugare le nuove forme di teatro-danza all’urgenza di realtà spesso prive di voce, ora protagoniste di una visione teatrale lucida e dirompente. Adesso voglio musica e basta è un percorso nel mondo musicale dell’attore e regista italiano ma anche un viaggio nei punti cardine della sua estetica e della sua biografia. Quattro appuntamenti in compagnia di Alexander Balanescu, Petra Magoni, Enzo Avitabile e Piero Corso e in dialogo con le più alte espressioni musicali di tutti i tempi. Filo conduttore è il tema dell’amore, edipico, familiare, carnale e sentimentale, tra Pasolini, Rimbaud, Whitman, Eliot, Sofocle e altrettanti capis...
Il 07/11/2017
TEATRO VITTORIA
Adesso voglio musica e basta - Il sangue
con Pippo Delbono
7 novembre 2017 al Teatro Vittoria di Roma
Maestro indiscusso della scena teatrale contemporanea, Pippo Delbono ha costruito sin dal 1987, anno del suo debutto sulle scene, un immaginario potente capace di coniugare le nuove forme di teatro-danza all’urgenza di realtà spesso prive di voce, ora protagoniste di una visione teatrale lucida e dirompente. Adesso voglio musica e basta è un percorso nel mondo musicale dell’attore e regista italiano ma anche un viaggio nei punti cardine della sua estetica e della sua biografia. Quattro appuntamenti in compagnia di Alexander Balanescu, Petra Magoni, Enzo Avitabile e Piero Corso e in dialogo con le più alte espressioni musicali di tutti i tempi. Filo conduttore è il tema dell’amore, edipico, familiare, carnale e sentimentale, tra Pasolini, Rimbaud, Whitman, Eliot, Sofocle e altrettanti capis...
Il 08/11/2017
TEATRO VITTORIA
Adesso voglio musica e basta - Bestemmia
con Pippo Delbono
8 novembre 2017 al Teatro Vittoria di Roma
Maestro indiscusso della scena teatrale contemporanea, Pippo Delbono ha costruito sin dal 1987, anno del suo debutto sulle scene, un immaginario potente capace di coniugare le nuove forme di teatro-danza all’urgenza di realtà spesso prive di voce, ora protagoniste di una visione teatrale lucida e dirompente. Adesso voglio musica e basta è un percorso nel mondo musicale dell’attore e regista italiano ma anche un viaggio nei punti cardine della sua estetica e della sua biografia. Quattro appuntamenti in compagnia di Alexander Balanescu, Petra Magoni, Enzo Avitabile e Piero Corso e in dialogo con le più alte espressioni musicali di tutti i tempi. Filo conduttore è il tema dell’amore, edipico, familiare, carnale e sentimentale, tra Pasolini, Rimbaud, Whitman, Eliot, Sofocle e altrettanti capis...
Il 09/11/2017
TEATRO VITTORIA
Adesso voglio musica e basta - La Notte
con Pippo Delbono
9 novembre 2017 al Teatro Vittoria di Roma
Maestro indiscusso della scena teatrale contemporanea, Pippo Delbono ha costruito sin dal 1987, anno del suo debutto sulle scene, un immaginario potente capace di coniugare le nuove forme di teatro-danza all’urgenza di realtà spesso prive di voce, ora protagoniste di una visione teatrale lucida e dirompente. Adesso voglio musica e basta è un percorso nel mondo musicale dell’attore e regista italiano ma anche un viaggio nei punti cardine della sua estetica e della sua biografia. Quattro appuntamenti in compagnia di Alexander Balanescu, Petra Magoni, Enzo Avitabile e Piero Corso e in dialogo con le più alte espressioni musicali di tutti i tempi. Filo conduttore è il tema dell’amore, edipico, familiare, carnale e sentimentale, tra Pasolini, Rimbaud, Whitman, Eliot, Sofocle e altrettanti capis...
Il 17/11/2017
TEATRO VITTORIA
De Rerum Natura
con Roberto Herlitzka, Orchestra Sinfonica Abruzzese, M.D’Amico, I.Vandor, L.Macchi, E.Marocchini
17 novembre 2017 al Teatro Vittoria di Roma
Con De Rerum Natura – Melologo su testi di Tito Lucrezio Caro il pluripremiato attore Roberto Herlitzka porta sul palcoscenico i frutti di un lavoro di studio e ricerca personale al quale ha dedicato buona parte della propria esistenza: la traduzione in terzine dantesche del classico latino che fu “manifesto” della dottrina epicurea. Due amori, quello per il De Rerum Natura e quello per la Divina Commedia, che Herlitzka ha coltivato sin dalla sua giovinezza. Con precisione e minuzia, passo dopo passo l’attore ha attraversato i sei libri, composti in esametri dell’autore epicureo (che, scandalosamente, gettava basi laiche e scientifiche per guardare la natura, il mondo, l’essere umano scontrandosi con le teorie dominanti dell’epoca) e li ha traghettati nella lingua del Poeta massimo per do...
Il 18/11/2017
TEATRO VITTORIA
DE RERUM NATURA.
con Roberto Herlitzka, Orchestra Sinfonica Abruzzese, M.D’Amico, I.Vandor, L.Macchi, E.Marocchini
18 novembre 2017 al Teatro Vittoria di Roma
Con De Rerum Natura – Melologo su testi di Tito Lucrezio Caro il pluripremiato attore Roberto Herlitzka porta sul palcoscenico i frutti di un lavoro di studio e ricerca personale al quale ha dedicato buona parte della propria esistenza: la traduzione in terzine dantesche del classico latino che fu “manifesto” della dottrina epicurea. Due amori, quello per il De Rerum Natura e quello per la Divina Commedia, che Herlitzka ha coltivato sin dalla sua giovinezza. Con precisione e minuzia, passo dopo passo l’attore ha attraversato i sei libri, composti in esametri dell’autore epicureo (che, scandalosamente, gettava basi laiche e scientifiche per guardare la natura, il mondo, l’essere umano scontrandosi con le teorie dominanti dell’epoca) e li ha traghettati nella lingua del Poeta massimo per do...